adp@psicoterapista.it

Health and personal care - Medical care
Il fatto che tu abbia gli attacchi di panico non vuol dire che sei davvero in pericolo di vita.
Sei al sicuro. Devi fidarti di questo. La tua ansia non è un aggressore. È un tiro alla fune interiore che stai facendo con te stesso. Non c’è nessun mostro che ti sta inseguendo. Si tratta invece del modo sbagliato del tuo corpo di proteggerti. Sta cercando di fare ciò che pensa sia meglio per te. Tuttavia ti causa degli eccessi di adrenalina che portano al disturbo da attacchi di panico

Il tuo meccanismo di attacco o fuga si è improvvisamente attivato per una qualche ragione. Queste sono sensazioni che emergono tanto velocemente che tu non riesci ad avere alcun controllo immediato su di esse.
Poi viene la tua reazione. Fino ad ora è stata una reazione di paura, un'ondata immediata di paura flash che arriva senza avvisare. La paura di reazione, che viene dopo, tuttavia, è qualcosa che tu invece controlli. È qualcosa che fai attivamente anche se sopraggiunge piuttosto velocemente.
La paura di reazione è il pensiero "E se che dice:
"Che cavolo è stato questo? Oh no…e se adesso accadesse qualcosa di terribile?
"Questo è già capitato e l'altra volta sono finito al pronto soccorso. Sto per avere un altro attacco di panico!
La paura di reazione si alimenta dei flash di paura attraverso gli "e se e aumenta rapidamente fino a un stadio di ansia elevata. Quello che è cominciato come una sgradevole sensazione fisica si è trasformato in un vero e proprio attacco di panico attraverso la tua reazione alla paura. Se il flash di paura è come dare un morso all'esca, la paura di reazione è farsi attirare con l'inganno – bersela proprio tutta. Questo è il motivo per il quale il primo step della la terapia cognitivo comportamentale è quello di calmare questi flash di paura "E se" non appena si manifestano.
Tutti vivono i flash di paura in qualche misura. La differenza è che una persona con un'ansia elevata li vive con una maggiore frequenza e intensità rispetto a una persona che non è particolarmente stressata. L'accettazione completa di tutti i flash di paura è cruciale. Sono perfettamente consapevole del fatto che allenarti ad avere la reazione giusta ai flash di paura è difficile. All'inizio la tua risposta iniziale sarà ancora quella sbagliata; è solo un'abitudine. Finchè tu la correggerai immediatamente, eviterai che ti sfugga di controllo, e otterrai il risultato desiderato. Alla fine la reazione corretta ti verrà automatica e istintiva per te.
Scommetto che in passato, vivevi gli stessi flash di sensazioni fisiche ansiose che ti spaventano ora. Allora, però, non ci facevi troppa attenzione perché non ti trovavi in uno stato di sensitivizzazione. Semplicemente non comparivano nemmeno sul tuo radar. Ora, tuttavia, sei altamente sensibile e sintonizzato su ogni sensazione. I tuoi "radar dell'ansia sono impostati sulla massima allerta e registrano assolutamente qualsiasi cosa: ogni singhiozzo, ogni battito del cuore fuori posto.
Applicando la terapia cognitivo comportamentale e dicendo di sì all'ansia, cominci rispondendo alle sensazioni ansiose un po' come avresti fatto quando tutto questo non era un problema. Non reagisci con paura. Ricominci lentamente a imparare che non c'è niente di sbagliato in te, tanto per cominciare!
Date JoinedFriday, November 18, 2016 9:26:14 AM
Websitehttps://www.psicoterapista.it/articoli-di-psicologia/domanda-frequente-perche-soffro-di-attacchi-di-panico/
LocationItaly, Lombardy, Provincia di Brescia, Brescia

The latest uploads by adp@psicoterapista.it

adp@psicoterapista.it has not uploaded any images yet
Please login to do this action
Email:
Password:
Login Reminder